Interview for Vogue Talents Italia

Huge Underground Business: il brand di sportswear

Disegnato da due studenti del Polimoda di Firenze, il brand ha presentato una collezione genderless

Ha debuttato nella cornice di Pitti Uomo 2018 e pur avendo un nome internazionale,Huge Underground Business, è un brand italianissimo.

 

La prima collezione, sviluppata da Alessandro e Jamila, menti creative del brand, guarda alla perfetta combinazione di tradizione, modernità e street style d’avanguardia, riletto in chiave vintage. La cultura Hip Hip Hop di Kool Herc e Grandmaster Flash sono il punto di partenza per capi genderless, che prendono spunto dalla cultura del ghetto, dalla strada, dove le forme over si arricchiscono di dettagli, stampe e impunture a contrasto.

Dalle t-shirts alle felpe logate, dagli shorts alle giacche ricamate, tutti i pezzi toccano i temi del puro sportswear, arricchito da una capacità sartoriale ricercata che non si definisce nel genere ma che vede nei capi una perfetta rilettura delle ispirazioni personali dei designers.

Li abbiamo incontrati, ed intervistati:

Nome del brand:

Huge underground business

Nomi dei designer:

Jamila e Alessandro

Dove siete nati, e dove vivete attualmente?

Jamila: Verona

Alessandro: Napoli

J+A: Attualmente viviamo a Firenze

Qual’ è il vostro primo ricordo legato alla moda?

Jamila: quando chiesi a mia mamma di comprarmi una macchina da cucire a cinque anni per cucire gli abiti delle barbie come li volevo io.

Alessandro: il mio primo ricordo è legato a mia mamma e ai suoi cappotti che teneva nell’armadio.

Avete studiato al Polimoda a Firenze. Quanto il percorso formativo vi ha aiutato nello sviluppare la vostra identità di designers?

J+A: attualmente stiamo ancora terminando i corsi.

readmore

Share this post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *